13.05.2017-GIORNATA MEDIOEVALE

Un altro dì era cominciato per i nostri cari Lupetti e questa volta nei meandri di un’epoca un po’ diversa: il Medioevo.
Attizzante come cosa, no? Tutto in regola per iniziare al meglio la giornata, se non che upsi, uno dei giochi era misteriosamente sparito… Nemmeno iniziata l’avventura che già le nostre Akele dovevano addentrarsi nei pressi di un magazzino non tanto vicino, ma fortunatamente grazie alla loro velocità ed efficienza sono riuscite a salvare la giornata.
Fin da subito viene spiegato in che modo potremmo fare questo letterale tuffo nel passato: con delle olimpiadi. I tratti sono semplici, ci sono dei giochi medioevali, si è da soli e per giocare bisogna PAGARE!! Ma ho sentito bene? Pagare? Ma non era mica tutto incluso nella tassa pagata ad inizio anno???
Tranquillizzatevi che non sono soldi “veri”, ma per i nostri Lupi di un’importanza inestimabile, le monete ricevute durante l’anno come vincite nelle competizioni tra sestene. Ebbene sì, fuori i borselli piccoletti ed iniziate a pagare per i giri in giostra!!! Ma non vi preoccupate, non dovrete contare soltanto sul vostro piccolo budget, ci sarà anche un primo aiuto da parte nostra, ben 5 monete a testa. Una volta spiegati da Avocette i termini, i Lupetti potevano partire singolarmente per l’attrazione che più gli aggradava. Ogni postazione aveva il suo bel da fare: dal bowling con la pallina di barbie, al rompere una noce con un martello subito dopo essere passata dal rotolo della carta da regalo (difficilissimo d’altronde, pochissimi son riusciti al primo colpo), dal duello con i gommoni sulle sedie, allo spostamento del Limone con dei paletti, dal famoso gioco di San Provino (per il quale Finley e Harry han trovato una grande passione), allo sparare con pistole d’acqua una pallina da Ping Pong e chi ne ha più ne metta. Questo, oltre che a tanto divertimento, faceva guadagnare punti ai Lupetti, i quali venivano convertiti in più denaro da spendere in una gara all’ultimo respiro.
La giornata però necessitava anche di una pausa, una deliziosa merenda preparata dai genitori di Raganella e Lince, ci attendeva. Una volta finito l’ultimo boccone, ci attendevano ancora altri due giochi, anche se stavolta tutti assieme. Il primo lo chiameremo, scoppia il palloncino del tuo vicino, in cui ha partecipato un Polpo un po’ agitato ma vincente, essendo stato l’ultimo ad aver dovuto dire addio al proprio palloncino. Il secondo gioco invece era un po’ come un: camminiamo assieme, in quanto due assi attaccati ai piedi di tre persone dovevano essere messi in moto fino alla fine del percorso. Siccome, eccetto per Scoiattolo, Raganella e Lontra, la coordinazione non è il forte dei nostri cucciolotti, noi Akele abbiamo avuto l’occasione di goderci qualche caduta e sgridata qua e là (non ce ne vogliate, ma erano veramente buffi e impacciati questi Lupetti ;D).
Una volta finite le avvincenti competizioni era già ora di andare, certi Lupetti non erano ancora stanchi, anzi, eran già pronti e pimpanti per intraprendere la StraLugano; gli altri, spero che abbiano recuperato le forze perché Sabato prossimo ci aspetta un’altra imperdibile giornata!
Salutoni e buona settimana,

Camaleonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.