21.01.2017 – Robin Game

Freschi e riposati dalla pausa natalizia (che mi auguro abbiate passato tutti bene), nel nuovo anno i ritrovi hanno riavuto inizio con un pomeriggio di divertimento. 3 giochi per 3 diversi gruppi.
Accompagnati dal bel tempo è stata presa posizione nel bosco, al campo da calcio al parco e dinanzi al bosco.
Nel bosco Robin Hood e i suoi amici (lupetti) dovevano recuperare le monete d’oro confiscate dal principe Giovanni e portarle in un luogo sicuro, cercando di evitare le guardie(due lupetti).
Nel campo da calcio c’è stata una vera e propria rivolta, gli abitanti di Nottingham (1/2 gruppo) scacciavano il scagnozzi dello sceriffo di Nottingham (1/2 gruppo col foulard nei pantaloni). Coloro che erano stati presi (alla quale avevano rubato la coda) diventavano a loro volta cittadini del villaggio finché nessuno rimaneva più con la coda.
Davanti al bosco lo sceriffo di Nottingham (1 lupetto) nominava qualcuno che doveva scappare alla cattura o sarebbe diventato sceriffo a sua volta.
Finito tutto e dopo esserci riuniti ci sono state 3 recite ispirate ad una scena presa dal cartone animato a scelta.

Poi cosa è arrivato?
Una bellissima merenda piena di leccornie che hanno accompagnato quel gran momento di svago. Ma dopo ciò c’è stata un’ultima sfida che si distacca dal tema di Robin Hood…realizzare qualcosa con la neve alla sola condizione che vi sia stato anche, in foulard. Sembra semplice, ma, adesso la neve non è più tanto neve, dura e si sgretola facilmente, difficile da modellare. Comunque, una difficoltà come questa non ha impedito la costruzione di bellissime sagome ornate con cuore.

Alla fine della giornata, piena di emozioni, c’è stata la chiusura con un vigoroso urlo.

Polpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.