Fotografie di Omer Gaston, gennaio 2011

Omer Gaston 049Omer Gaston 047Omer Gaston 046Omer Gaston 048Omer Gaston 045Omer Gaston 044
Omer Gaston 043Omer Gaston 042Omer Gaston 041Omer Gaston 040Omer Gaston 039Omer Gaston 038
Omer Gaston 037Omer Gaston 036Omer Gaston 034Omer Gaston 035Omer Gaston 033Omer Gaston 032
Omer Gaston 031Omer Gaston 030Omer Gaston 027Omer Gaston 026Omer Gaston 029Omer Gaston 028

Omer 2011, a set on Flickr.

Cari Scout San Giorgio,

Una delegazione dell’Associazione Me-Wa si è recata nel mese di gennaio 2011 nella repubblica del Benin.
In quell’occasione ha incontrato il vostro bambino adottato a distanza.
Desideriamo rendervi partecipi delle informazioni raccolte comunicandovi quanto segue:

Omer sta bene anche se durante la nostra visita presentava un po’ di raffreddore e tosse,
dovuti all’arrivo del vento Harmattan. Per la popolazione Beninese esso porta la stagione fredda nonostante ci siano 33 gradi di giorno e 20 la notte. È inscritto alla scuola privata “Le Courage” nella classe CE2 (quarta elementare) che segue con grande volontà ed impegno.
La sua tutrice nonché zia (signora Segbosso Julienne) ha organizzato un maestro al proprio domicilio che gli impartisce lezioni di recupero 3 volte alla settimana e che costa Fr.CFA 8000 al mese (equivalenti a Fr.CH 20.-). Una difficoltà che riscontra a scuola è la lettura ma si esprime in buon francese nonostante la sua estrema timidezza. Omer, deve aiutare anche in casa, al momento della nostra visita era intento a lavare i suoi vestiti assieme alla cugina. I vostri regali sono stati consegnati e li ha apprezzati molto.
Il gioco micado lo ha divertito molto ed lo ha imparato decisamente bene perché ha vinto subito alla prima partita. Divertito anche con gli occhiali tridimensionali dell’album Ocean, anche se risultavano un po’ grandicelli. Il container inviato dalla Svizzera dall’Associazione Me-Wa purtroppo non era ancora arrivato per potergli consegnare la bicicletta che avete raccolto da regalargli.
Ha espresso il desiderio di avere dei vestiti e delle scarpe, motivo per la quale ha voluto che lo portassimo dal sarto per prendergli le misure, che trovate in allegato. Non possiede ancora la carta d’identità e per questo la tutrice è stata sollecitata di provvedere a questa necessità che lo aiuterà in futuro. Segue un’adeguata alimentazione e mangia tutti i giorni grazie al programma d’adozione a distanza.

Cari Scout, vi ringraziamo molto per il sostegno e l’impegno nell’adesione al programma d’adozione a distanza che offre a questo bambino l’opportunità di migliorare la propria vita e la sua crescita.
Augurandovi ogni bene, cogliamo l’occasione di porgervi i nostri più cordiali saluti.

La segretaria
Simona Valsangiacomo

Grazie a Simona e Pierre per tutto quello che fanno e per le belle fotografie!

Per maggiori informazioni: http://www.infome-wa.ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.