Attività di sabato 22 maggio 2010 – Insieme alla natura…

Finalmente é arrivato il caldo!! Grazie al tempo stupendo, abbiamo potuto fare questa gita già prevista nel 2009, ma rinviata per il maltempo.

Ci siamo trovati puntuali alle 10 a Tesserete, e da lì é iniziata la nostra passeggiata per la Capriasca. La nostra prima tappa é stata una breve fermata al “Giardino degli odori” dove erano presenti diverse specie di piante di cui abbiamo potuto apprezzare il profumo: dal classico rosmarino (che ci ha fatto pensare ad un buon arrosto), alla malva (utile per il mal di gola) e alla melissa. Ci siamo poi inoltrati nel bosco e abbiamo cominciato a salire verso i resti dell’antico vilaggio di Redde, abbandonato nel 1600 a causa della peste nera. Già durante la salita al villaggio, Marwan ci ha fatto notare i resti di un muro che probabilmente segnava il confine del villaggio. Arrivati al villaggio, di cui é riamasta pressoché intatta solo la torre dove vivevano i signori del villaggio, abbiamo pranzato. Come sempre non é mancato il gioco libero, e nemmeno qualche lupetto da andare a recuperare…per fortuna che c’era una macchina in mezzo al bosco… (grazie Frank)! Dopo pranzo ci siamo divertiti con alcuni canti e abbiamo continuato la nostra gita in direzione questa volta del “sasso del diavolo”. La seconda parte della nostra gita é stata senz’altro la più emozionante ed avventurosa. L’idea era appunto quella di raggiungere il “sasso del diavolo” e poi recarci ad un campetto per giocare un po’ ma il risultato é stato un po’ diverso. Viste le alte temperature quasi tutte le nostre borracce hanno cominciato ad essere vuote, perciò, su richiesta di molti lupetti ci siamo diretti in direzione di una fontana. Cammina cammina e invece di trovare la tanto agognata acqua ci siamo ritrovati niente di meno che a Lugaggia (praticamente  a Tesserete, in realtà)!! Per di più sulla strada cantonale! A questo punto non aveva più senso tornare indietro, anche perché Sandra ci stava aspettando al centro sportivo (per via di alcuni lupetti che dovevano andare via prima…), così abbiamo continuato la nostra ricerca d’acqua a Tesserete. Dopo esserci rinfrescati con una fontanella ci siamo così diretti verso il centro sportivo di Tesserete dove Sandra ci apsettava. Abbiamo persino trovato il “sasso del diavolo”, di cui Diana ci ha raccontato la leggenda!! Il classico gioco a sestene non é mancato con la costruzione delle  “maquette” (case/villaggi per gli gnomi). La giornata si é conclusa alle 18.30 al posteggio di Tesserete. E quando quasi tutti se n’erano andati abbiamo sentito in lontananza Claudia esclamare: “Dov’é il mio zainoooooo??”. Gran bella giornata, nonostante questi piccoli imprevisti!!!!

Vi aspettiamo sabato prossimo per la “sportissima scuot”!! Un caro saluto

Giulia

[flickr-gallery mode=”photoset” photoset=”72157624134104342″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.