Attività di sabato 24 ottobre 2009 – Un sacco di spazzatura!

Sabato lungo e specialissimo quello di settimana scorsa in quel di Bioggio!

Prima di tutto, dopo un po’ di gioco per riscaldare gli animi, e un lauto pranzo al sacco per caricarsi di energia, si è iniziato a giocare con.. la spazzatura! O meglio, abbiamo iniziato un gioco che con postazioni, domande ed indovinelli ha guidato i lupetti alla scoperta dei rifiuti e, soprattutto, del loro riciclaggio. Il merito di aver scovato questo meraviglioso gioco va tutti al nostro Roby, che da diversi mesi attendeva di poterlo provare. E penso che l’attesa sia stata più che largamente ricompensata. Dopo una lunga preparazione ed una partenza un pochettino caotica, le sestene hanno iniziato a passare rapidamente da una postazione all’altra, scoprendo ed imparando ogni volta cose nuove. La competizione è stata serrata, per tutti ci sono stati momenti di corsa sfrenata e di riflessione, di fortuna e di sfortuna, di premi e di penitenze, ma alla fine tre sestene sono riuscite a raggiungere il traguardo. Terza fra queste è stata la sestena gialla, bravi! Seconda invece è stata la sestena rossa, dopo essersi avvicinati più volte al traguardo. Vincitori assoluti però sono stati i lupetti della sestena nera che con un’ottima unione di bravura, velocità e fortuna (bisogna in effetti ammettere che l’ultimo tiro di dado è stato veramente baciato dalla Dea bendata) hanno saputo raggiungere per primi il traguardo.

Una vittoria meritata, che è stata anche in un certo senso un saluto per il capo della sestena nera, che sempre sabato ha lasciato i suoi lupi.

Si, perché sabato non c’è stato solo il gioco, c’è stato anche un altro momento molto speciale e molto importante: il Passaggio. Per il nostro Patrick (Gallo), la nostra Giulia (Cigno), la nostra Sara (Orso), la nostra Céline (Libellula) il nostro Jano e il nostro Flavio infatti, dopo aver passato vari anni fra i lupetti, è infine arrivato il tempo di lasciare la muta e inoltrarsi un po’ più in là, di uscire dalle mura della casa (sabato è stato attraverso la finestra…) ed iniziare a spingersi un po’ oltre, insomma, è arrivato il momento di salutare la camicia blu dei Lupetti, ed indossare la camicia marrone degli Esploratori!

Il momento del passaggio è stato un momento carico di emozioni, un momento carico di curiosità e di gioia per il “Nuovo” che attende i nostri lup.. ehm.. i nostri nuovi esploratori, ma anche un momento di esitazione (non ditelo a nessuno, ma quando il nostro Gallo ha visto Davide, l’“Annodatore”, arrivare carico di corde nere e armamentari strani e mettersi a stringere strani cappi scuri, fermandosi a tratti sfregandosi le mani con un leggero sorriso soddisfatto come di uno che già pregusta quello sta per succedere, quando ha visto ciò, dicevo, gli occhi del nostro Gallo si sono fatti preoccupati e sono corsi alla porta, e il suo volto è impallidito…), un momento di nostalgia anche e persino quasi un momento di commozione (anche questo non ditelo a nessuno, ma alcuni dicono che nel corso della cerimonia la nostra Cinciallegra ha cercato più volte un fazzoletto perché della polvere le era entrata negli occhi…); un momento importante insomma.

Come ha detto Leonessa, quando si vede partire qualcuno che si conosce da tanto, quando lo si vede partire non per andarsene, ma per fare qualcosa di nuovo è sempre difficile distinguere dove nell’animo finisce la gioia e inizia la nostalgia. Così è stato per tutti noi sabato, e forse è proprio questo che rende il Passaggio un momento così speciale.

Ad ogni modo, come ancora saggiamente ha detto Leonessa, ci sarà sicuramente occasione di rivederci e di stare assieme, e per qualsiasi cosa noi Akele saremo sempre qui!

E si, sabato scorso è proprio stata una giornata proprio speciale…

Ora c’è un po’ di vacanza, e poi.. si ricomincia con tante altre nuove specialissime attività!

Lama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.