La fenice rinasce

C’era una volta una fenice, favoloso uccello dall’aspetto di un’aquila reale e il piumaggio dal colore splendido. Quando, dopo aver vissuto per 500 anni , la Fenice sentiva sopraggiungere la sua morte, si ritirava in un luogo appartato e costruiva un nido sulla cima di una quercia o di una palma. Qui accatastava ramoscelli di mirto, incenso, sandalo, legno di cedro, cannella, spigonardo, mirra e le più pregiate piante balsamiche, con le quali intrecciava un nido a forma di uovo. Infine vi si adagiava, lasciava che i raggi del sole l’incendiassero, e si lasciava consumare dalle sue stesse fiamme mentre cantava una canzone di rara bellezza.Dal cumulo di cenere emergeva poi un uovo, che i raggi solari covavano rapidamente fino a far schiudere la nuova Fenice nell’arco di tre giorni, dopodiché la nuova Fenice, giovane e potente, si posava sopra l’albero sacro.

Fenice

Benvenuto sul nuovo sito della Sezione Esploratori San Giorgio Agno, rinato come la fenice, più bello e utile di prima!Abbiamo pensato di creare il sito sotto forma di Blog. Il nostro scopo e di avere uno strumento, un diario su cui si potrà scrivere a riguardo delle attività e dello Scoutismo più in generale. In questo modo sarà possibile rileggere cosa si è fatto negli anni passati. Un problema che riteniamo molto importante e che abbiamo voluto affrontare durante la creazione del sito riguarda l’accessibilità – da parte di tutte le persone, portatrici di handicap o meno – delle informazioni presenti sul sito. Visto che esistono i mezzi per garantire questa maggiore raggiungibilità ma di fatto solo negli ultimi anni questo problema viene percepito, abbiamo creato le pagine secono gli standard XHTML, CSS e, speriamo, in conformità al maggior numero di linee guida WAI. Baden-Powell diceva: Cercate di lasciare questo mondo un po’ migliore di come voi lo avete trovato. E’ un semplice consiglio, noi in questo caso lo abbiamo accolto rendendo internet un po’ migliore, un po’ più universale come è giusto che sia.

Un saluto a tutti e una stretta di sinistra.

Riccio (CR)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.