21.04.2018 – Convegno di Zona Lupetto

Il 21 di questo mese ha avuto luogo il convegno di zona dei lupetti. Durante la giornata vi era un caldo torrido, il che non ha impedito a nessuno di dare il massimo e divertirsi.
Gli obiettivi del convegno erano permettere al lupetto di interagire e conoscere bambini di altre sezioni attraverso il gioco, permettergli di dimostrare le proprie capacità personali e le sue competenze scout, per ultimo fargli sviluppare lo spirito di squadra.

I lupetti erano stati suddivisi in vari gruppi. Nella prima parte del convegno le squadre avevano svolto 6 punti di gioco, tra cui uno che consisteva nel creare un quadernino come ricordo. Durante la mattinata venivano eseguiti 4 postazioni e altre 2 nel pomeriggio. Ma quall’era il tema, o meglio…la trama del convegno ?

Il Signor Walt Disney era disperato, perché aveva scoperto che i personaggi di alcuni dei suoi racconti (Cenerentola, Alice nel paese delle meraviglie, Peter Pan, Pollicino, Biancaneve e Re Artù) erano riusciti ad entrare nel mondo reale. Stare nel nostro mondo può rivelarsi assai pericoloso, qui si disorientano e rischiano di rimanere nella realtà, per sempre. Per poter tornare nelle rispettive fiabe avevano di oltrepassare un portale magico grazie ad una formula magica, che però era stata perduta. Ogni personaggio ne possedeva un pezzo, ma tra di loro non si conoscono, perciò non riuscivano a entrare in contatto e a ricomporla. Sono stati i suoi duecento assistenti ad aiutarlo, ovvero i lupetti, che hanno fatto il possibile per riportare i personaggi (impersonati dalle akele) nel mondo delle fiabe.

Subito dopo l’apertura si intravede un uomo avvicinarsi in motorino, era il Signor Disney che era accorso per spiegare l’accaduto e chiedere aiuto. Dopo che i bambini avevano accettato di aiutarlo, il Signor Disney aveva proposto infatti di suddividere tutti in una ventina di gruppi. Ad ogni squadra veniva consegnata una mappa che indicava gli ultimi avvistamenti dei personaggi perduti. Spieghiamo ora in cosa consistevano effettivamente i giochi.

CENERENTOLA: questa postazione era quella che permetteva ai lupetti di creare il proprio quadernino, con cartoncini, fogli, nastro adesivo, spago, forbici, matite e pennarelli.

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE: qui si giocava a conigli e carote, ma stavolta con i teloni militari.

PETER PAN: nella postazione di Peter Pan (diretta dalla nostra sezione, con quella di Caslano) c’era il gioco di bandiera, ma ogni tanto venivano poste delle domande inerenti la favola di Peter Pan.

POLLICINO: in questo punto si svolgeva una CO a stella, dove i lupetti dovevano risolvere degli indovinelli.

BIANCANEVE: da Biancaneve si giocava a Palla telone, anche qui avevano bisogno dei teli militari per lanciare la palla.

RE ARTÙ: da re Artù c’era il gioco Roverino con due campi.

Dopo averla ricomposta, la formula era stata pronunciata dal Signor Disney insieme a tutti i bambini, dando la possibilità ai personaggi di oltrepassare il varco magico e tornare nel mondo delle fiabe, ma qualcosa era andato storto, i personaggi principali non erano riusciti a passare. A ogni protagonista mancava un oggetto importante: a re Artù la sua spada, a Biancaneve la mela, a Pollicino le briciole, a Peter Pan la polvere magica di Trilly, ad Alice una carta da gioco e a Cenerentola la sua scarpetta. Quindi era possibile fare una cosa soltanto, cercare gli oggetti. Infine, dopo averli trovati e restituiti ai legittimi proprietari, ogni personaggio rimanente é stato in grado di tornare nel proprio mondo tramite il varco magico.

Aver salvato i personaggi dal nostro mondo ha fatto meritare a tutti i nuovi aiutanti di Walt Disney una succulenta merenda, contenente anche un buon gelato visto il caldo.

Alla fine dell’attività i gruppi delle sezioni si sono riuniti, dopodiché la giornata si é conclusa con una foto di gruppo e un caloroso saluto.

Tanti saluti scout e alla prossima attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.