17.10.2015

Quest’oggi l’attività ha avuto luogo un po’ più prestino per noi lupetti, alle 10.00, stesso orario dei Pionieri (i quali però potevano seguirci solo col cuore svolgendo un’importante impresa a Bellinzona, impresa che ci è stato comunicato di essere andata a buon fine, e bravi i nostri pio :D).
Con le orecchie bene aperte ed un piccolo “intruso” esploratore, ci siamo potuti immergere, attraverso la visione del film/cartone disney,  in un mondo a noi già noto: “Il libro della giungla”.
Dopo questo buon cinema assente di pop corn (per la felicità dei nostri dentisti), per Suricato, Zanzara e Camaleonte è iniziata una nuova avventura con gli esploratori!!
Questa avventura prevedeva un infortunato un po’ birichino, che oltre al braccio rotto perse la sua mela in uno sfortunato incidente (vi chiedo 5 min di silenzio in memoria della mela di Matthia…).
Ma l’ attività prevedeva molto divertimento, in quanto Suricato aveva in mente un gioco molto tranquillo ed al tempo stesso massacrante: il gioco dei Pipistrelli. Gli Esplo si son ritrovati un po’ in difficoltà a dover correre per il bosco in una specie di caccia e fuggi, chiedevano pietà ed un ritorno della loro Coccinella, che consideravano più clemente nei loro confronti.
Ma lo show doveva continuare, e con un Picchio volenteroso si è riuscito ad apportare qualche modifica al gioco di Suricato e successivamente mettere in atto un altro gioco, in cui finalmente correvano con un po’ più di energie.
Stanchi e bisognosi di nuove cariche energetiche, Esplo e Akele andarono a rifocillarsi con biscottini di ogni genere ed orsetti gommosi offerti dal buon Marco.
Infine, per concludere l’attività mancava un ultimo gioco, molto divertente da vedere anche se non son sicura se da fare, un gioco basato sulla fiducia in quanto gli esplo venivano suddivisi in due squadre messi in fila indiana e bendati tutti tranne l’ultimo della fila il quale dava i comandi solo attraverso il tatto, l’obiettivo era riuscire a raccogliere, prima della squadra avversaria, due palloni messi a disposizione dagli animatori, palloni però molto “vivaci” in quanto non stavano mai fermi al loro posto :P.
L’ultimo urlo dei nostri guerrieri e l’attività era già finita, quella giornata inizialmente nuvolosa dunque si era tramutata solamente in un ricordo, per giunta un bellissimo ricordo.

Non mi resta che augurarvi una buona settimana e delle felici vacanze, e al prossimo Sabato scout 😉

Camaleonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.